«

»

Set 06

Problemi boot pc dopo Windowsupdate di agosto 2019

E ci risiamo un’altra volta con le patch di Microsoft che invece di sistemare fanno danni !
Dopo gli aggiornamenti di Windowsupdate rilasciati ad agosto 2019 alcune macchine (in particolare Windows 7) non partono più e danno un errore di boot riferito a winload.efi o error 0xc0000428 o schermate blu di crash….. vediamo come uscire da questo ennesimo danno di mamma Microsoft !

 

L’effetto come dicevamo è che dopo aver applicato le ultime patch di sicurezza rilasciate ad agosto 2019 ed aver riavviato la macchina Windows 7 o Server 2008 R2 ci troviamo di fronte ad una videata nera che segnala un errore di boot e che è impossibile proseguire nell’avvio (in pratica abbiamo la macchina bloccata !, grazie Microsoft !) , gli errori più comuni che compaiono sono :

  • error 0xc0000428
  • \windows\system32\winload.efi
  • Windows non è in grado di verificare la firma digitale per questo file
  • schermate blu di crash

 

Per riportare in vita la nostra macchina dobbiamo fare questi step :

  • partire in modalità provvisoria (premere tasto [F8] durante la prima fase di avvio)
  • selezionare la prima voce del menù testuale che compare : Ripristina il computer
  • attendere l’avvio della console di ripristino, quando viene richiesto confermare lingua del sistema operativo e layout della tastiera, di solito è : Italiano e confermare con [Avanti]
  • fare il login con un utente amministratore locale, l’utente potete selezionarlo da un elenco a discesa, inserite la relativa password per proseguire
  • selezionare l’ultima voce del menù : Prompt dei comandi
  • verificare che il disco locale sia visibile correttamente come C: e che la nostra installazione di Windows sia visbile (basta un dir c:\windows per accertarsene)
  • digitare il seguente comando che rimuove le patch problematiche appena installate :
    dism.exe /image:c:\ /cleanup-image /revertpendingactions
  • chiudere la finestra dei comandi con exit o con la [X] in alto a destra
  • riavviare Windows col bottone [Riavvia]
  • attendere la rimozione delle ultime patch installate
  • Windows dovrebbe ritornare avviabile
  • collegatevi a internet e scaricate manualmente la patch KB3133977 , la trovate sul Microsoft Update Catalog a questo indirizzo :
    https://www.catalog.update.microsoft.com/Search.aspx?q=kb3133977
    ovviamente scaricate quella relativa al vostro sistema operativo, sarà un file con un nome simile a :
    Windows6.1-KB3133977-x64.msu
  • Installate la patch (doppio click sul file .MSU appena scaricato) e riavviate appena lo richiede
  • Nel caso Windows non facesse ancora il boot ripartite ancora in modalità provvisoria come prima e al  prompt dei comandi digitate questo comando per ripristinare i files di boot di Windows :
    bcdboot c:\windows
    quindi riavviate
  • Al successivo riavvio con esito positivo potete rilanciare WindowsUpdate e scaricare le patch di agosto (KB4474419 e KB4512506) che avevano provocato il mancato boot del sistema, ora non vi daranno più problemi

 

La patch KB3133977 è definita da Microsoft come “consigliata” e non “importante” e quindi su molte macchine Windows 7 non è presente, il problema della corruzione dei files di boot però per fortuna avviene solo su alcuni pc, il problema è descritto (malissimo) in questa nota tecnica di Microsoft :

https://support.microsoft.com/it-it/help/4512486/windows-7-update-kb4512486

Non possiamo che ringraziare ancora una volta Microsoft per aver rilasciato un ennesimo aggiornamento di sicurezza che fa danni, questa volta blocca addirittura le macchine !!!!!

NOTA : la patch KB3133977 è relativa a BitLocker quindi non è nemmeno chiaro perchè debba essere un prerequisito per gli aggiornamenti di sicurezza di agosto e se lo è perchè non è stata inserita nel pacchetto cumulativo di agosto ????????

No comment………….

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code