«

»

Ott 25

Office lento o instabile dopo altra installazione

Alcuni utenti che hanno sempre usato Microsoft Office senza problemi segnalano una eccessiva lentezza dei programmi della suite (o addirittura dei crash delle applicazioni Word, Excel o Powerpoint) subito dopo l’installazione sul proprio pc di altri programmi di terze parti che si integrano con Office.

 

Il problema è sempre accaduto con tutte le versioni di Office (dalla 2010 fino alla 2019 / 365) ed è spesso legato ai componenti aggiuntivi che vengono appunto installati in Office da questi programmi di terze parti (es. Adobe Acrobat, Stampanti, Scanner, Ocr, Traduttori, Convertitori, ecc…) , alcune di questi componenti  possono essere utili (se non indispensabili) ma nella maggior parte dei casi si tratta solo di funzioni aggiuntive al pacchetto Office che non servono o che appunto lo rallentano in modo pesante e ne minano la stabilità.

Per tornare ad avere un Office reattivo ed affidabile sulla propria macchina è necessario procedere alla disabilitazione di questi componenti aggiuntivi , vediamo come fare nel caso di Excel, la procedura è comunque molto simile anche per Word e Powerpoint.

 

Lanciate il programma Excel , quindi selezionate FILE -> OPZIONI come da immagine :

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

nella finestra che appare selezionate la voce COMPONENTI AGGIUNTIVI sulla sinistra e quindi nel riquadro in basso al centro (GESTISCI) selezionate la voce COMPONENTI AGGIUNTIVI COM confermando poi con il bottone VAI come da figura che segue :

apparirà ora una finestra in primo piano che riporta tutti i componenti aggiuntivi che sono stati aggiunti al nostro programma Excel, nel nostro esempio sono un componente di Adobe e 2 di OneNote, disabilitiamo tutti quelli che non ci interessano spuntando i relativi riquadi a sinistra (in particolare se vediamo un componente aggiuntivo che ha un nome che richiama uno dei programmi che abbiamo appena installato disabilitamolo senza indugio !) e quindi confermiamo con il tasto OK

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ora chiudiamo e riapriamo Excel e verifichiamo che sia tornato alla velocità originale, se così è abbiamo trovato il colpevole della lentezza del nostro Office !

Ovviamente nel nostro esempio abbiamo utilizzato Excel ma la procedura è valida anche per gli altri componenti della suite di Microsoft : Word, Powerpoint, ecc….

Nel caso invece avessimo perso qualche funzionalità aggiuntiva a cui eravamo abituati nessun problema, rientriamo nei componenti aggiuntivi e rimettiamo la spunta alla voce che ci manca in Office.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code