«

»

Nov 16

Cloudflare DNS 1.1.1.1 ora anche su mobile

Abbiamo già parlato diverse volte dell’importanza di usare dei server DNS migliori per velocizzare le nostre ricerche Internet e per salvaguardare la nostra privacy.

Ora i velocissimi e sicuri DNS 1.1.1.1 di Cloudflare arrivano anche sui devices mobili (Android o Apple iOS) con una semplice e comoda applicazione che ci permette di utilizzarli da subito senza operazioni di rooting del device o altre manovre strane, basta installare l’app e commutare sui DNS di Cloudflare prima di iniziare la nostra navigazione.

 

L’operazione è veramente banale, scaricate l’app di 1.1.1.1 dal Google Play se usate un device Android (smartphone o tablet) :

 

1.1.1.1: Faster & Safer Internet

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.cloudflare.onedotonedotonedotone

 

 

 

mentre se usate un iphone o ipad di Apple dovrete fare riferimento a questo link dell’Apple store :

 

1.1.1.1: Faster Internet

https://itunes.apple.com/us/app/1-1-1-1-faster-internet/id1423538627?mt=8

 

 

 

 

Una volta installata l’app e concessi i relativi permessi,  per iniziare ad usare i DNS 1.1.1.1 di Cloudflare basta lanciarla e commutare su ON il relativo pulsante coma da immagine qui sotto :

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

tutto qui, ora la nostra navigazione da mobile userà questi DNS e risulterà più veloce, sicura e non verremo in alcun modo tracciati sulle richieste DNS con vantaggio per la nostra privacy, in pratica l’app crea una nuova connessione vpn per poter instradare tutto il traffico sui nuovi DNS senza necessità di rooting del device.

 

Degli ottimi DNS 1.1.1.1 di Cloudflare avevamo già parlato qui :

Server DNS veloci e salva privacy

Mentre se volete approfondire il discorso sui DNS in genere e sulla navigazione da device mobile con la massima privacy possibile potete rileggervi :

DNS alternativi : più velocità, sicurezza e nessuna censura !

Firefox Focus il browser salva privacy

 

Ovviamente il sito di riferimento di Cloudflare per i propri DNS 1.1.1.1 non poteva che essere :

https://1.1.1.1

 

: – )

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code