«

»

Dic 06

Aggiornamenti urgenti firmware SSD HPE

HPE (Hewlett Packard Enterprise) ha rilasciato un bollettino di sicurezza urgente per l’applicazione di un nuovo firmware che bisogna installare appena possibile su molti dei suoi dischi SSD per evitare un bug che comporta la perdita totale dei dati ed il blocco dell’SSD stesso. Si avete capito bene la perdita di tutti i dati contenuti nel disco SSD e considerando che questi SSD di solito sono nei servers aziendali o nei data center vedete voi……

 

Il problema purtroppo affligge diversi modelli di SSD di HPE e sembra legato al contatore interno delle ore di funzionamento del disco, quando questo contatore arriva a 32768 ore (che sono pari a 3 anni, 270 giorni e 8 ore) il disco si blocca e tutti i dati in esso contenuti vanno persi in modo definitivo ed irreparabile !

Il problema si presenta anche nei sistemi Raid perchè probabilmente anche se avete installato questo sistema di rindondanza nei vostri servers probabilmente i dischi SSD che avete usato sono dello stesso modello e quindi rischiate che si blocchino a poche ore uno dall’altro o nel peggiore dei casi in contemporanea.

La soluzione a questo gravissimo problema sta nell’applicare un aggiornamento firmware a tutti i dischi SSD di HPE interessati dal bug che al momento sono questi :

in realtà l’elenco non è completo perchè HPE sta facendo ulteriori verifiche con il produttore degli SSD incriminati (Intel ?) ed aggiorna continuamente l’elenco nel suo bollettino di sicurezza che potete trovare qui :

https://support.hpe.com/hpsc/doc/public/display?docId=emr_na-a00092491en_us

quindi consultate sempre la versione online dell’avviso per capire se ci sono novità sulla disponibilità dei firmware aggiornati e se vengono aggiunti altri modelli di SSD con lo stesso problema.

 

Se avete dubbi sul tipo di dischi usati nei vostri servers HPE potete verificare il MODEL NUMBER lanciando il programma HP Smart Storage Administrator che di solito è preinstallato sulle macchine, per esempio su un server Windows avrete una videata simile a questa e nei dettagli del disco sulla finestra in basso a destra compare anche il modello :

Inoltre è possibile anche leggere quante ore di funzionamento hanno già i vostri dischi SSD sempre usando lo stesso programma e seguendo le istruzioni riportate in questo documento di HPE :

https://support.hpe.com/hpsc/doc/public/display?docId=emr_na-a00092478en_us

in questo modo potrete anche regolarvi coi tempi di applicazione del firmware nel caso il vostro contatore sia ancora lontano o molto vicino al valore critico che lo ricordiamo è 32768 (guarda caso 2 ^ 15…..)

 

Ovviamente se siete amministratori di servers HPE nella vostra azienda o in qualche data center correte subito ai ripari e magari prima di applicare la patch correttiva al firmware degli SSD fatevi per sicurezza una copia totale dei dati o meglio ancora un’immagine del disco usando strumenti come Acronis True Image, Aomei Backupper, Macrium Reflect, Ghost, Easeus Todo Backup o simili…..

 

L’aggiornamento firmware per gli SSD problematici viene rilasciato per i sistemi operativi Windows, Linux e VMWare, nel bollettino di sicurezza trovate tutti i links per scaricare il firmware corretto da usare con il sistema operativo che gira sul vostro server :

https://support.hpe.com/hpsc/doc/public/display?docId=emr_na-a00092491en_us

 

MI RACCOMANDO PROCEDETE CON LA MASSIMA URGENZA (MA ANCHE CAUTELA) PERCHE’ COME DICEVAMO ALL’INIZIO QUESTO BUG E’ COMPLETAMENTE DISTRUTTIVO PER I DISCHI SSD E QUINDI ANCHE PER L’OPERATIVITA’ DEI VOSTRI SERVERS !

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code