«

»

Mag 17

Patch urgenti per RDP su Xp e server 2003

So che potebbe risultare strano parlare ancora di XP e server 2003 ma purtroppo ci sono ancora alcuni casi in cui sono presenti pc cosi’ vecchi, pochi per fortuna !

Con gli aggiornamenti di sicurezza di Maggio 2019 Microsoft ha rilasciato anche delle extra patch per i suoi sistemi operativi fuori manutenzione che vanno a risolvere un problema critico nella gestione del protocollo RDP, quindi se avete ancora attivi vecchi Windows che usano RDP provvedete subito alla loro installazione.

 

Come dicevamo si spera che non ci siano più macchine così vecchie ancora in attività, se purtroppo però ne avete ancora alcune da mantenere e avete attivato il protocollo RDP su macchine Windows Xp o server 2003 affrettatevi a scaricare e ad applicare immediatamente queste patch di Microsoft che risolvono un grave problema di sicurezza sul servizio RDP, in pratica senza queste patch è possibile eseguire codice malevolo sulle macchine da remoto senza essere autenticati !

 

Il problema è descritto in questo articolo tecnico della Microsoft :

https://support.microsoft.com/it-it/help/4500705/customer-guidance-for-cve-2019-0708

mentre le patch per i vecchi sistemi operativi si trovano qui sul Microsoft Update Catalog  :

https://www.catalog.update.microsoft.com/Search.aspx?q=KB4500331

collegandovi vi troverete una videata simile a questa :

da qui le patch vanno scaricate ed installate manualmente, selezionate il bottone DOWNLOAD sulla destra, di fianco al nome del vostro sistema operativo, il file eseguibile scaricato andrà poi lanciato su tutte le vecchie macchine da aggiornare..

 

Già in passato Microsoft aveva rilasciato delle patch urgenti per delle vulnerabilità critiche per i suoi sistemi operativi fuori supporto, ne avevamo parlato qui :

Patch urgenti per vecchie versioni di Windows

 

Ovviamente le patch di sicurezza rilasciate da Microsoft con Windowsupdate per gli altri sistemi operativi ancora in manutenzione (Windows 7, 8.1, 10, server 2008, 2012, 2016, ecc…) contengono già il codice corretto quindi se avete fatto il solito aggiornamento con Windowsupdate siete a posto.

Nota : il consiglio come sempre è di NON usare questi vecchi sistemi (Xp, server 2003) e passare ad una versione più recente e supportata di WIndows.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code