«

»

Nov 14

Verifica velocità connessione cellulare

rete_cellulareLa velocità di connessione alla rete cellulare può fare la differenza tra un uso veloce ed agevole del nostro smartphone e delle sue applicazioni oppure trasformare il tutto in una esperienza frustrante e in una perdita di tempo.

Vediamo quindi come capire al volo che velocità ci mette a disposizione il nostro operatore cellulare nella zona in cui siamo in questo momento e nel caso fossimo insodisfatti vedremo anche come fare delle verifiche per testare l’effettiva velocità di navigazione e non solo quella teorica.

La prima cosa da verificare è il simbolo che appare di fianco all’indicazione della potenza del segnale della rete cellulare del nostro operatore (le tacche dell’antenna tanto per capirci), solitamente si trova nella parte superiore del display e può assumere i seguenti significati :

  • G – sta per GPRS (General Packet Radio Service), è la tecnologia di accesso dati cellulare più vecchia e quindi la più lenta in assoluto, la banda massima teorica in download è 57.6 Kbps, in pratica come un vecchio modem analogico, siete nella situazione peggiore, aspettatevi pochissima banda, in pratica è una connessione obsoleta per le esigenze moderne, difficilmente riuscirete a fare qualcosa.
  • E – sta per EDGE (Enhanced Data Rates for GSM Evolution o Enhanced GPRS), è il passo successivo, anche qui stiamo parlando di una tecnologia vecchia che non vi permetterà di avere una banda massima teorica maggiore di 200 Kbps, quindi leggermente più veloce di una vecchia linea isdn a doppio canale, migliorate un poco la vostra situazione ma stiamo sempre parlando di una connessione molto lenta.
  • 3G / U – sta per rete di 3′ generazione, è il sinonimo di UMTS (Universal Mobile Telecommunications System), qui finalmente le cose cominciano a migliorare, la banda massima in download può arrivare fino a 384 Kbps e nelle successive evoluzioni dello standard fino a 2 Mbps, quindi stiamo parlando di velocità simili a una adsl lenta, di solito sono già sufficienti per un uso di base dello smartphone.
  • H – sta per HSDPA (High Speed Downlink Packet Access), è un’ennesima evoluzione dello standard precedente, la banda massima teorica in download arriva fino a 14 Mbps , in teoria quindi è più veloce di una adsl classica da 7 Mb, se siete in questa condizione dovreste riuscire ad usare senza problemi qualsiasi applicazione che richieda anche parecchi dati da Internet.
  • H+ – sta per HSDPA+, in pratica è solo l’evoluzione dello standard precedente con velocità teoriche massime in download fino a 42 Mbps, anche se in realtà quasi tutti gli operatori cellulari riescono a raggiungere queste velocità solo nelle grandi città, la velocità comincia ad essere notevole, è in teoria più veloce anche di una adsl2 a 20 Mb, qualsiasi operazione su Internet dovrebbe essere fluida e scorrevole.
  • 4G / LTE– sta per rete di 4′ generazione, è sinonimo di LTE (Long Term Evolution), sono le reti di ultima generazione che dovrebbero permettere velocità teoriche in download fino a 326 Mbps (anche se le offerte commeciali degli operatori si attestano per ora intorno ai 72 / 100 Mbps), stiamo comunque parlando di una connessione ad altissima velocità, maggiore addirittura di una connessione wireless Wi-Fi, in pratica però questa tipologia di connessione richiede terminali di ultima generazione compatibili appunto con LTE e la copertura è come sempre assicurata solo nei grandi centri urbani, con questa connessione dovreste navigare più veloci di qualsiasi connessione fissa che abbiate a casa, quindi senza nessun rallentamento.

Questa era la teoria, come sempre in pratica le cose stanno diversamente, per come sono fatte le reti cellulari (tecnologia radio soggetta a disturbi) e per il sempre maggior numero di terminali che sono agganciati contemporaneamente alla stessa cella facendo traffico dati su Internet (quindi con problemi di affollamento), si hanno in pratica valori reali molto inferiori a quelli teorici sopra esposti; diciamo che per avere un minimo di banda in situazione normale dovreste essere almeno sotto copertura HSDPA (lettera H) e almeno 3G per una connessione dati di base (es. email o messaggistica a base di testo).

Se volete verificare i valori REALI di banda Internet che il vostro operatore cellulare vi mette a disposizione potete usare l’ottima app gratuita Speedtest di Ookla che vi permette di verificare la velocità della vostra connessione in pochi secondi :

per Android :

https://play.google.com/store/apps/details?id=org.zwanoo.android.speedtest&hl=it

per Apple iOs :

https://itunes.apple.com/it/app/speedtest.net-mobile-speed/id300704847?mt=8

per Windows phone :

http://www.windowsphone.com/it-it/store/app/speedtest-net/4fcd4de1-050b-44dc-b123-a786808eb49b

 

Per maggiori informazioni sulle tecnologie delle reti cellulari vi consiglio di leggere :

http://it.wikipedia.org/wiki/LTE_%28telefonia%29

http://it.wikipedia.org/wiki/UMTS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code