«

»

Feb 02

Indice affidabilità hard disk

Spesso nelle nostre macchine Windows , Mac o Linux gli hard disk tradizionali (i dischi magnetici) sono sostituiti da più performanti dischi a stato solido (SSD), cioè da memorie elettroniche che vengono usate per emulare il funzionamento di un classico disco meccanico a piattelli, quando però servono grosse capacità di memorizzazione (diversi TB) gli hard disk meccanici risultano ancora la scelta migliore come rapporto prezzo / capacità in quanto permettono di avere molto spazio ad un prezzo molto più economico rispetto ad un SSD.

 

Purtroppo gli hard disk sono il componente che più spesso si guasta in una macchina, seguito da alimentatori e memorie di sistema.

Non che gli SSD non si guastino pure loro, ma effettivamente la loro percentuale di difettosità è più bassa rispetto a quella di un disco meccanico, anche se quando si rompe un SSD può avere effetti più disastrosi, infatti di solito a differenza dei dischi meccanici gli SSD non “segnalano” in alcun modo il fatto che si stanno rompendo e il recupero dei dati di solito è impossibile, in questo senso vi ricordo di fare SEMPRE dei backup del sistema e dei vostri dati !

Quindi se dobbiamo comprare un nuovo hard disk ad alta capacità come capire quali sono i modelli più affidabili che ci sono sul mercato in questo momento ?

Possiamo affidarci alla nostra esperienza o fiducia in un certo costruttore, oppure consultare le statistiche di rottura dei dischi usati da Backblaze nel suo datacenter, Backblaze è una società americana che vende un servizio di backup dati su cloud storage e che ha fatto una scelta particolare : per i dati memorizzati nel suo datacenter utilizza dei dischi normali, cioè dei classici dischi SATA di facile reperibilità sul mercato consumer e non dei dischi speciali per server o Nas di alto livello; tutti i loro sistemi usano livelli raid elevati e quindi possono permettersi delle “rotture” di dischi senza perdere alcun dato.

Backblaze nel suo datacenter usa più di 80’000 dischi di diversi produttori e capacità e spesso pubblica delle statistiche molto interessanti in cui vengono riportati costruttore, modello e capacità del disco, quanti di quei dischi sono in uso e quandi se ne sono guastati in un certo periodo, analizzandole è quindi possibile capire quali sono i dischi più affidabili sul mercato, ecco un esempio :

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

prendendo come rifermento gli hard disk da 4 Tb (che sono quelli con il miglio rapporto prezzo / capacità) si può notare come i modelli di HGST (indicati dalla freccia verde) siano molto affidabili in quanto su oltre 15047 dischi installati se ne sono guastati solo 14, quindi con una percentuale di difettosità dello 0,36 %, mentre il modello ST4000DM000 di Seagate ha avuto ben 283 guasti su un totale di 33510 dischi installati per una percentuale di difettosità del 3,28 % (freccia rossa).

Queste statistiche sono molto interessanti perchè provengono da un’azienda che usa intensamente i dischi che ha installato nel proprio datacenter e quindi la loro percentuale di difettosità può considerarsi veramente reale, soprattutto quando si analizzano i dati su grandi numeri e decine di migliaia di pezzi dello stesso modello di disco sono grandi dati !

Le ultime statistiche che hanno pubblicato sono raggiungibili a questi links :

hard-drive-failure-rates-q3-2017

hard-drive-failure-stats-q2-2017

mentre qui è possibile vedere la statistica di tutto il 2016 :

hard-drive-benchmark-stats-2016/

e a questo indirizzo invece trovate tutte le statistiche che hanno pubblicato nei diversi anni :

hard-drive-test-data

 

Un consiglio quindi : scegliete un disco che abbia un livello di difettosità basso perchè dovrebbe essere più affidabile rispetto ad altri, non scegliete solo quello più economico se ha una difettosità elevata e fate sempre i backup perchè potrebbe comunque capitarvi un disco difettoso anche nel caso in cui il suo indice di affidabilità sia molto elevato !

 

Nel caso abbiate dubbi sull’affidabilità dei dischi installati nei vostri sistemi Windows vi ricordo il nostro post che trovate qui e vi permette di controllarli :

diagnosi-hard-disk-guasto-verifica-smart-e-test

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code