«

»

Ago 10

Bilanciare dischi su As400 per massime prestazioni

iseries

Sulle macchine Ibm AS400 / iSeries il bilanciamento dei dischi interni permette di ottimizzare le performance in lettura del sistema con ovvi vantaggi nell’uso quotidiano.

Normalmente i dati sono scritti su tutti i dischi interni in modo omogeneo e quindi tutti i dischi risultano occupati per percentuali simili, ma se aggiungete dei nuovi dischi alla macchina, se create un nuovo Raid o se sostituite dei dischi per un guasto, vedrete col comando WRKDSKSTS  che i nuovi dischi inseriti risultano quasi vuoti mentre i vecchi sono molto più occupati.

Questa è quindi una tipica situazione di sbilanciamento dei dischi che può ripercuotersi negativamente sulla velocità della macchina.

 

In pratica se avete una situazione simile a questa digitando il comando WRKDSKSTS :

                       Gestione dello stato dei dischi

             Dim.    %   Rich.    Rich.   Rich.   Rich.  Lett.  Scrit    %
Un.   Tipo    (M)   Uso   I/E   Dim. (K)  lett.  scrit.   (K)    (K)   Occup
1  6718  13161  55,1    1,4      5,9     0,6     0,8    6,5    5,5     0
2  6718  13161  55,1    2,1      7,1     1,0     1,1    7,1    7,0     0
3  6718  13161  54,8    2,5      7,2     1,3     1,1    7,6    6,7     0
4  6718  13161  54,4    2,8      7,6     1,6     1,1    9,0    5,6     0
5  6718  13161  24,4    3,1      9,0     1,5     1,5   11,4    6,5     0
6  6718  13161  24,4    2,8      9,5     1,4     1,4   12,0    7,1     0

sarete in una condizione di sbilanciamento perchè come potete notare gli ultimi due dischi sono molto meno occupati degli altri quattro, il sistema in automatico, col tempo e con vari IPL (riavvii) tenderà a bilanciarli ma se vedete che le cose non si sistemano potete forzare il bilanciamento dei dischi con un apposito comando che vi permetterà di ottimizzare velocità e prestazioni generali del sistema.

 

Il comando da eseguire è il seguente : STRASPBAL (Start ASP Balance), come da esempio seguente :

STRASPBAL TYPE(*CAPACITY) ASP(1) TIMLMT(60)

in questo caso chiediamo un bilanciamento dei dischi per capacità sull’Asp 1 per una durata massima di 60 minuti, il consiglio è di eseguirlo a macchina “scarica” , ma comunque anche se lo eseguite con utenti attivi il rallentamento non dovrebbe essere molto pesante.

Dopo la prima esecuzione potrete verificare (dopo 60 minuti nel nostro esempio) col comando WRKDSKSTS se il bilanciamento è andato a buon fine o se è necessario eseguire il comando altre volte, volendo potete lanciare il comando STRASPBAL la sera con il parametro TIMLMT impostato a *NOLIMIT,  così sarete sicuri che con diverse ore a disposizione il sistema riuscirà a riorganizzare i dischi.

Quando tutto è andato a buon fine vi ritroverete una situazione simile a questa :

                           Gestione dello stato dei dischi

              Dim.    %   Rich.    Rich.   Rich.   Rich.  Lett.  Scrit    %
Un.   Tipo    (M)   Uso   I/E   Dim. (K)  lett.  scrit.   (K)    (K)   Occup
1  6718  13161  45,5    1,4      5,9     0,6     0,8    6,5    5,5     0
2  6718  13161  45,1    2,1      7,1     1,0     1,1    7,1    7,0     0
3  6718  13161  44,3    2,5      7,2     1,3     1,1    7,6    6,7     0
4  6718  13161  45,4    2,8      7,6     1,6     1,1    9,0    5,6     0
5  6718  13161  45,7    3,1      9,0     1,5     1,5   11,4    6,5     0
6  6718  13161  45,3    2,8      9,5     1,4     1,4   12,0    7,1     0

in cui potete vedere come lo spazio sia equamente distribuito su tutti dischi per il massimo delle prestazioni.

 

Per maggiori informazioni sui comandi AS400 usati in questo articolo fate riferimento a queste pagine :

http://www-01.ibm.com/support/knowledgecenter/ssw_ibm_i_53/cl/wrkdsksts.htm?lang=en

http://www-01.ibm.com/support/knowledgecenter/ssw_ibm_i_53/cl/straspbal.htm?lang=en

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code